Ciao Tigre!

Rossella ci ha lasciati ieri a tarda sera.

In questi mesi ho condiviso con lei un percorso difficile di cure, di scelte, di speranze e di delusioni. Ma la Tigre, cosi io la chiamavo, e’ rimasta sempre forte, mai un segno di cedimento!  All’inizio dell’estate, quando ci siamo incontrate, era splendida e piena di energia. Nel suo futuro c’era la speranza di una immunoterapia e lei ci credeva con tutta l’anima. Le lungaggini burocratiche, il disinteresse umano, o forse, peggio, gli interessi terreni, le hanno strappato anche questo appiglio alla vita.

E se c’e’ qualcosa che Rossella avrebbe voluto suggerirvi e’ di affidarvi a medici che abbiano un cuore e un’anima. E’ chiedere e pretendere risposte. E’ non sentirsi mai solo dei pazienti. E’ parlare della propria malattia per avere informazioni, per saper fare le scelte giuste. Questo lo diceva sempre.

Ho conosciuto una donna forte e una famiglia splendida: Vincenzo, suo marito, che  l’ha supportata in ogni passo della malattia con un amore immenso. Alessia, sua figlia, dolcissima e bellissima, a cui vorrei dire che l’energia e il cuore di mamma non finiscono mai.

L’ultimo messaggio che e’ riuscita ad inviarmi diceva: “buona notte, spengo, e chissa’ che nostro Dio ha una cosa da farmi sognare”.

ciao Rossella. Spero che Dio ti abbia davvero regalato un sogno infinito, bellissimo e senza dolori.

Ciao amica. Mi mancherai, ci mancherai tanto.

admin | 12.29.14 | Senza categoria | No Comments |