- Nuove speranze con il laser antitumore

Arriva dagli Usa il dispositivo laser Monteris AutoLITT, già approvato dalla FDA, che “cuoce” selettivamente le cellule tumorali lasciando intatti i tessuti sani

Al Barnes-Jewish Hospital è stato usato un nuovo dispositivo, il Monteris AutoLITT, capace di colpire in modo selettivo le cellule tumorali e cuocerle. Il dispositivo, già approvato dalla Food and Drug Administration statunitense (e presente in 3 ospedali), regala nuove speranze ai soggetti malati di cancro con quadri clinici molto complessi.
Il Monteris AutoLITT è un dispositivo laser pilotato dall’MRI (imaging a risonanza magnetica), che permette alla sonda di colpire solamente le cellule tumorali lasciando intatti i tessuti sani; una volta selezionate le cellule bersaglio, le cuoce dall’interno e le fa coagulare. (continua…)

admin | 10.13.10 | Senza categoria, , , , , | No Comments |

Terapia antitumorale con le cellule staminali del tessuto adiposo

MODENA – Uno studio del policlinico di Modena ha elaborato la prima terapia antitumorale al mondo basata su cellule staminali derivanti da tessuto adiposo modificate in modo da renderle capaci di trasportare una molecola antitumorale in grado di uccidere selettivamente le cellule tumorali. Lo studio e’ stato pubblicato dalla rivista americana “Cancer Research”. La ricerca e’ giunta alla fase della sperimentazione sui modelli animali ed e’ stata portata avanti dall’equipe di ricercatori guidata dal professor Massimo Dominici, oncologo della Struttura Complessa di Oncologia dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria Policlinico di Modena. (RCD)

admin | 04.22.10 | Senza categoria, , , , , | No Comments |