- Nuovo marcatore per il tumore ovarico, HE4

E’ oggi possibile richiedere il nuovo marcatore HE4 (Human epididymis protein 4), per il carcinoma ovarico.
I marcatori sono sostanze presenti nel sangue in alcune patologie benigne e maligne, e sono molto usati sia come supporto alla diagnosi nel caso di sospetto tumore, ma soprattutto nel monitoraggio successivo all’intervento o al trattamento, per valutare più precocemente l’eventuale malattia residua o la sua ripresa.
Da anni marcatori tumorali sono molto usati, come il CEA per il carcinoma intestinale, il CA 19-9 per il tumore dell’ovaio e del pancreas, etc.
Il marcatore HE4 si aggiunge oggi al CA 125, che era il marcatore più usato per il carcinoma dell’ovaio. Come per tutti i marcatori tumorali, la loro eventuale negatività non esclude un carcinoma, per il fatto che non tutti i tipi di tumore esprimono questi marcatori. Per questo motivo non possono essere usati singolarmente per una diagnosi precoce, ma unitamente ad altre indagini.
Il biomarcatore HE4 si utilizza nel monitoraggio dei casi già noti e, nei casi in cui, clinicamente o ecograficamente, si evidenzi una massa pelvica sospetta la sua combinazione con il CA125 risulta utile per l’identificazione degli stadi precoci di tumore ovarico. A tale scopo è possibile utilizzare l’algoritmo ROMA (Risk of Ovarian Malignancy Algorithm) che permette di individuare la classe di rischio per il tumore ovario. Questa possibilità lo rende uno strumento potenzialmente importante per scoprire il tumore dell’ovaio, definito “silent killer”, quando ancora le possibilità di guarigione non sono compromesse.

admin | 11.01.11 | Senza categoria, , , , , , | No Comments |