- L’IMMUNOTERAPIA: CHE COS’E’

ho trovato questo articolo, di cui a piu’ di pagina verra’ citata la fonte, che mi sembra spieghi in maniera chiara cosa e’ l’immunoterapia nella cura dei tumori. E’ una “scienza” introdotta in oncologia piuttosto recentemente e noi profani ancora abbiamo grosse difficolta’ a capirla completamente. Inseriro’ anche una sezione nuova a destra del sito, nominata appunto IMMUNOTERAPIA, dove, oltre a questo articolo, pubblichero’ altre informazioni e aggiornamenti.

*È opportuno considerare l’immunoterapia come facente parte di un argomento più ampio, vale a dire la “Terapia Biologica“, ovvero l’utilizzazione dei “Modificatori della Risposta Biologica“ (BRM).

Queste sostanze possono agire attraverso uno o più meccanismi di seguito elencati:

a) Stimolare la Risposta Antitumorale dell’Ospite mediante l’incremento del numero delle cellule effettrici o attraverso la produzione di uno o più mediatori solubili (es: linfochine).

b) Ridurre i Meccanismi Immunosoppressori dell’Ospite.

c) Alterare le Cellule Tumorali per Aumentare la loro Immunogenicità o Renderle più Sensibili ai Danni dei Processi Immunologici.

d) Migliorare la Tolleranza dell’Ospite ai Farmaci Citotossici o alla Radioterapia (es: stimolando la funzione del midollo osseo con il fattore di crescita stimolante le colonie granulocitarie o altri fattori ematopoietici).

I primi tre meccanismi costituiscono una manipolazione dei processi immunologici e sono considerati immunoterapia. Un BRM può avere effetti immunologici e non immunologici; es: l’a-IFN (alfa-INTERFERONE) aumenta l’espressione degli ATA (Antigeni Associati al Tumore) sulle cellule tumorali e l’attività delle cellule NK (varietà di globuli bianchi con azione di Killer su cellule riconosciute come estranee o tumorali), ma inibisce anche la proliferazione delle cellule tumorali direttamente attraverso meccanismi non immunologici.

Possiamo distinguere concettualmente vari tipi di “Immunoterapia“:

a) Immunoterapia Passiva Cellulare

b) Immunoterapia Passiva Umorale

c) Immunoterapia Specifica Attiva

d) Immunoterapia Aspecifica

(continua…)

admin | 08.18.14 | Senza categoria, , , , , , | 3 Comments |

- Il San Raffaele contro il carcinoma ovarico

E’ attualmente in corso presso l’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele un’innovativa ricerca, per ora in fase pre-clinica, contro i tumori femminili e in particolare contro il carcinoma ovarico.
L’obiettivo della sperimentazione è attivare il sistema immunitario della paziente affetta dal tumore perché attacchi il carcinoma.
I ricercatori del San Raffaele, infatti, stanno cercando di stimolare particolari cellule dell’organismo, i linfociti T, per scatenare una sorta di “rigetto” del carcinoma, attaccandolo come si trattasse di un organo proveniente da un donatore non compatibile.

L’approccio studiato al San Raffaele rappresenta una strategia innovativa che rientra nell’ambito degli studi basati sull’immunoterapia del cancro, un metodo terapeutico per la cura dei tumori che potrebbe permettere, rispetto alle terapie attuali, di uccidere le cellule tumorali in maniera più mirata, con effetti meno tossici per l’organismo e più efficaci.

Attualmente al San Raffaele sono in corso, oltre a questa ricerca, quattro protocolli clinici di immunoterapia dei tumori, tutti svolti presso il Programma di Immunoterapia del cancro e terapia genica.

admin | 04.23.10 | Senza categoria, , , , , , , | No Comments |