- Nuove speranze con il laser antitumore

Arriva dagli Usa il dispositivo laser Monteris AutoLITT, già approvato dalla FDA, che “cuoce” selettivamente le cellule tumorali lasciando intatti i tessuti sani

Al Barnes-Jewish Hospital è stato usato un nuovo dispositivo, il Monteris AutoLITT, capace di colpire in modo selettivo le cellule tumorali e cuocerle. Il dispositivo, già approvato dalla Food and Drug Administration statunitense (e presente in 3 ospedali), regala nuove speranze ai soggetti malati di cancro con quadri clinici molto complessi.
Il Monteris AutoLITT è un dispositivo laser pilotato dall’MRI (imaging a risonanza magnetica), che permette alla sonda di colpire solamente le cellule tumorali lasciando intatti i tessuti sani; una volta selezionate le cellule bersaglio, le cuoce dall’interno e le fa coagulare. (continua…)

admin | 10.13.10 | Senza categoria, , , , , | No Comments |

- Il Te verde contro il carcinoma ovarico

 
Il tè per prevenire il cancro ovaricoIl cancro dell’ovaio si ritiene sia al secondo posto tra le neoplasie maligne ginecologiche più diagnosticate. Tra tutte queste è quella segnata da un maggiore indice di mortalità.
Ne viene interessata circa 1 donna su 70 in peri-menopausa o post-menopausa e la prevenzione è un fattore molto importante. Tra le diverse possibilità di agire in modo preventivo pare ci sia anche il semplice bere una tazza di tè, sia nero che verde.Questo è quanto suggerisce un nuovo studio condotto dai ricercatori dell’Università di Washington che ha analizzato lo stile di vita di circa 2.000 donne di varia estrazione sociale e impiego lavorativo.
Dai dati raccolti si è valutato che le donne che bevevano almeno una tazza di tè verde al giorno avevano il 54% di riduzione del rischio di sviluppare il cancro ovarico rispetto a quelle che non lo bevono. Allo stesso modo, bere una tazza di tè nero al giorno riduce il rischio del 50% secondo un altro studio del National Institute of Environmental Medicine di Stoccolma (Svezia).I fautori di questa protezione dal cancro sarebbero sostanze contenute sia nel tè verde che nel tè nero. Queste sostanze sono dette EGCG e hanno la capacità di legarsi a determinate proteine imputate di innescare lo sviluppo del cancro e la proliferazione delle cellule cancerose. (continua…)
admin | 06.05.10 | Senza categoria, , , , , , , , , , | No Comments |

- Test del sangue che identifica il tumore ovarico

Un importante passo avanti nella lotta al cancro ovarico. Gli scienziati del Pacific Northwest Research Institute (Pnri) di Seattle, negli Stati Uniti, hanno individuato un nuovo biomarcatore tumorale che potrebbe permettere di scoprire precocemente la malattia con un semplice esame del sangue. La scoperta è descritta nel numero di luglio della rivista ‘Cancer Research’. Gli esperti americani hanno puntato la loro attenzione su una molecola (HE4) associata alle cellule del tumore alle ovaie. La sua presenza è individuabile nel sangue sin dai primissimi stadi della neoplasia. Secondo i ricercatori di Seattle, il nuovo metodo diagnostico, una volta sviluppato, sarebbe accurato come i test attualmente in uso, ma più ‘veloce’ nello scoprire la malattia e con meno falsi positivi. ”Molti tumori hanno un alto tasso di guarigione se diagnosticati precocemente – ha detto Ingegerd Hellstrom, team leader della ricerca – Il carcinoma ovarico, molto spesso, è identificato in fase già avanzata. E non sono rare le recidive, anche dopo la chirurgia e la chemioterapia”. Il centro di ricerca sta studiando un accordo con alcune aziende interessate a sviluppare il nuovo test.

admin | 04.10.10 | Senza categoria, , , , , , | No Comments |