Archives

Articoli

– Nuovo trattamento contro la resistenza ai farmaci

La resistenza alla chemio in caso di malattia recidiva e’ l’ostacolo maggiore nella cura del carcinoma ovarico, ma l’Istituto Centanary ha scoperto un nuovo trattamento che ucciderebbe le cellule del tumore ovarico in un modo innovativo che interrompe il meccanismo di resistenza. La scoperta e’ stata pubblicata da Autophagy: i ricercatori hanno scoperto che il farmaco (FTY720) ha un potente effetto nelle cellule tumorali dell’ovaio, anche in quelle resistenti al cisplatino, il chemioterapico piu’ utilizzato, attualmente disponibile per il trattamento del carcinoma ovarico.

Il Prof. Pu Xia dell’Istituto Centenary descrive la scoperta come un passo decisivo nella terapia di questa neoplasia in quanto il FTY720 uccide le cellule del cancro in un modo diverso rispetto alle terapie finora utilizzate.. I trattamenti attuali come il cisplatino utilizzano un processo chiamato apoptosi che pero’ e’ spesso reversibile e contrastabile dalle cellule neoplastiche. Il FTY720  le uccide invece attraverso necrosi, a cui le cellule non possono resistere o ripararsi.

I ricercatori , nonostante la scoperta sembri essere uno dei passi avanti piu’ significativi nella cura del tumore ovarico negli ultimi anni, hanno comunque dichiarato di necessitare di altri trials preclinici e clinici ma sono estremamente ottimisti che il trattamento sara’ disponibile nei prossimi anni in quanto e’ gia’ stato approvato dalla US Food and Drug Administration per la cura della sclerosi multipla.

fonte http://www.medicalnewstoday.com/articles/208085.php

http://www.centenary.org.au/

Nessun Commento