Archives

Articoli

– Partita a febbraio la scuola superspecializzata di chirurgia in oncologia ginecologica

2010: Apre la Scuola Europea di Chirurgia Addomino-Pelvica in

Ginecologia Oncologica (ESAGON) all’Istituto Europeo di Oncologia –

Milano

Il 14 Novembre 2009 è stata inaugurata c/o l’Istituto Europeo di Oncologia la

Chirurgia Addomino-Pelvica in Ginecologia Oncologica

formazione ed innovazione chirurgica.

Il Prof.

scuola rimarcando il ruolo ancora molto attuale e decisivo della chirurgia in oncologia ed

l’importanza del training in chirurgia per le nuove generazioni.

Scuola Europea di. In tale occasione si è discusso diUmberto Veronesi, Direttore Scientifico dell’IEO, ha introdotto la giornata inaugurale dellaPaul Morrow

modo panoramico l’evoluzione del training in chirurgia, da come veniva realizzato in passato negli

Stati Uniti sino al sistema attuale di fellowship in oncologia ginecologica, iniziato nel 1973. Morrow

ha concluso la sua relazione suggerendo quelli che, a suo giudizio, sono gli elementi più importanti

di un training chirurgico: 1) la qualità e l’impegno del discente; 2) la qualità ed il coinvolgimento del

docente (mentor); 3) la qualità e la quantità di casi chirurgici; 4) la durata del training.

, Professore in Ginecologia Oncologica alla UCI di Los Angeles, ha presentato inJohn Shepherd

cosa si richiede al chirurgo pelvico nel XXI secolo”, ha sottolineato ancora una volta l’importanza di

una super-specializzazione del medico. Oggigiorno il chirurgo esercita la sua professione in un

mondo sempre più popolato, con un’aumentata aspettativa di vita ed una richiesta di risultati

sempre più favorevoli in termini di cura, con una innovazione tecnologia costante ma anche

sempre più costosa. Al medico oggi viene richiesto non solo di salvare vite ma soprattutto di

ritardare la morte. In questo contesto, il chirurgo pelvico si caratterizza per il suo peculiare ruolo

che necessita di un training complesso e diversificato e soprattutto di capacità di integrazione con

altre discipline. Il chirurgo pelvico di oggi ha a disposizione, rispetto al passato, migliori

conoscenze di fisiologia e di patologia, raffinati strumenti tecnologici per il training, incluso l’utilizzo

di simulatori, innovative tecniche chirurgiche mini-invasive, quali la laparoscopia e la chirurgia

robotica, nuovi farmaci, moderni strumenti per

Nella giornata inaugurale della Scuola si è anche discusso con

ginecologia alla Mayo Clinic di Rochester US, dell’expertise richiesto per la chirurgia addominopelvica

nella cura della neoplasia ovarica avanzata.

Nessun Commento